Prendersi cura del proprio sorriso è importante, perché il benessere generale passa anche per la salute orale.
Per mantenere i denti in salute ed evitare l’usura dentale, non bastano una corretta igiene orale e periodici controlli dal dentista: bisogna prestare attenzione anche alle abitudini quotidiane.

Ci sono infatti molte abitudini dannose per i denti, estremamente comuni e apparentemente innocue, che, a lungo andare, possono compromettere il tuo sorriso.

Scopriamo insieme quali sono le 6 più comuni abitudini che rovinano i denti e perché è necessario eliminarle dal proprio stile di vita.

Trascurare l’igiene orale quando sei fuori casa

Lo sappiamo, prendersi cura della propria igiene orale quando si passa molto tempo fuori casa o si mangia spesso fuori, non è semplice. Ma la placca è sempre in agguato: prova a portare in macchina o in borsa un kit spazzolino e dentifricio da viaggio.

E, se proprio non puoi lavare i denti, assicurati di sciacquare la bocca dopo ogni pasto o spuntino. Sì anche ai chewingum senza zucchero o allo xilitolo, ma solo se masticati per qualche minuto e senza esagerare nella quantità.

Masticare il ghiaccio

Per gioco o per rinfrescarsi, in una calda giornata d’estate soprattutto. La tentazione di mordere (o provare a mordere) i cubetti di ghiaccio mentre si beve qualcosa di fresco è sempre dietro l’angolo.

Ma si tratta di un’altra delle comuni abitudini che rovinano i denti. Non solo la forte pressione necessaria a masticare il ghiaccio, ma anche il brusco sbalzo di temperatura che ne consegue potrebbero provocare usura e lesioni dentali. Meglio resistere alla tentazione.

Utilizzare spesso e/o male lo stuzzicadenti

Gli stuzzicadenti sono utilizzatissimi dopo i pasti, sia in casa che al ristorante. Il problema è che si tratta di un’arma a doppio taglio. Da un lato lo stuzzicadenti libera dal cibo incastrato tra i denti e dall’altro, se utilizzato spesso e con poca delicatezza, rischia di infiammare le gengive. Opta per il filo interdentale, comodo da portare dietro anche fuori casa.

Mangiarsi le unghie e/o utilizzare i denti come “utensili”

Tra le più comuni abitudini che rovinano i denti c’è sicuramente quella di rosicchiare le unghie e mordicchiare penne, matite e altro. Ma anche il vizio di utilizzare i denti per spezzare fili e nastri adesivi o aprire bottiglie e pacchetti plastificati non è da meno.

In entrambi i casi, oltre a trasferire in bocca i batteri presenti sulle mani o sugli oggetti, rischi di indebolire o scheggiare lo smalto. Ecco perché l’unica cosa che ti suggeriamo di addentare è il cibo!

Piercing alla lingua o alle labbra

Vanno di moda da tempo e sembrano ancora piacere tanto, soprattutto ai giovanissimi. Eppure non tutti prestano abbastanza importanza al loro effetto negativo sulla dentatura e alle abitudini che rovinano i denti ad essi legate.

L’inevitabile sfregamento del metallo del piercing contro la superficie dei denti vicini, così come la tendenza a giocare con il piercing, addentarlo o muoverlo con la lingua, sono tutte causa di usura dentale.

Non curare l’alimentazione e l’igiene orale

Ultimo, ma non per importanza: alimentazione e igiene orale quotidiane sono alla base di un sorriso sano e libero da carie, gengivite, sensibilità dentale, mal di denti e altri disturbi.

Mangiare spesso cibi acidi, ricchi di zuccheri o appiccicosi, soprattutto fuori dai pasti principali, oltre a favorire l’insorgere di denti sensibili provoca l’usura dello smalto dentale.
Lo stesso vale per una scorretta igiene orale: no a spazzolamento troppo energico, troppo frequente o con setole molto rigide. Nulla di nuovo per chi segue il nostro blog del sorriso, solo un piccolo promemoria che non guasta mai.

 

Insomma, a volte, sono proprio le abitudini quotidiane, alle quali non fai quasi caso, a compromettere la tua salute e igiene orale: liberandotene puoi evitare tante fastidiose complicazioni.

Presta qualche attenzione in più nel corso della giornata a queste abitudini che rovinano i denti, per mantenere il tuo sorriso sano e bello!